GLI OSPITI


12 marzo, ore 17 Auditorium Biblioteca Filelfica
Marcello Veneziani La grande guerra

Marcello_Veneziani
19 marzo, ore 17 Auditorium Biblioteca Filelfica 
Marco Severini La trincea e la periferia

marco_severini
26 marzo, ore 17 Palazzo Sangallo
Cesare Catà Parole alla fine del mondo

cesare catà
2 aprile, ore 17 Palazzo Sangallo
Alberto Pellegrino La satira e la grande guerra

alberto_pellegrino

WARUM KRIEG? PERCHÉ LA GUERRA?

A cento anni dall'inizio della Grande Guerra, BIUMOR si pone la domanda “Warum Krieg?”, “Perché la guerra?” e lo fa attraverso quattro intellettuali di livello nazionale in altrettanti mercoledì a Tolentino fra marzo e aprile.

È questo il primo avvenimento della cornice BIUMOR, laBiennale tutto l'anno, voluta dall'amministrazione comunale di Tolentino e dal direttore artistico Evio Hermas Ercoli e che prosegue fino a fine anno con la mostra sulle cartografie umoristiche dei primi del '900, gli eventi di luglio e le giornate di Popsophia di agosto.

La domanda “Warum Krieg” nasce dal carteggio fra Freud ed Einstein sulle reali ragioni che nell'estate del 1914 scatenarono uno dei più terrificanti disastri di tutti i tempi. BIUMOR 2014 è una delle prime iniziative culturali italiane a indagare l'anniversario della Grande Guerra e lo fa, come al solito, con gli occhiali dell'umorismo e della satira.
Si parte il 12 marzo con un'inedita conferenza diMarcello Veneziani. L'incontro con il polemista e filosofo italiano si intitola La grande guerra ed è in programma alle ore 17 nell'Auditorium della Biblioteca Filelfica. L'editorialista de Il giornale farà un'analisi approfondita su cos'è stato davvero il primo conflitto mondiale e sulle sue conseguenze rispetto alla società di allora e di oggi. 
Seconda tappa, toccante e insolita, sarà il racconto che Marco Severini farà il 19 marzo, sempre alle 17 presso l'Auditorium della Biblioteca Filefica, su La trincea e la periferia. Storico e docente dell'Università di Macerata, Severini illustrerà al pubblico quella parte nascosta della guerra che non si è vissuta nei dorati palazzi del potere, ma tra il fango e il sangue delle trincee.
Il 26 marzo BIUMOR si trasferisce nelle sale del Museo internazionale dell'illustrazione di palazzo Sangallo dove, dalle ore 17, Cesare Catà terrà un intervento dal titolo Parole alla fine del mondo, visioni della Grande Guerra.
Gli appuntamenti che BIUMOR dedicherà alla Seconda guerra mondiale continueranno a palazzo Sangallo il 2 aprile, nuovamente alle 17, con un originale incontro su La satira e la grande guerra. Ospite d'eccezione sarà il professor Alberto Pellegrino che disegnerà un altro volto del periodo bellico in cui il riso c'era, ma era più amaro che mai.

Infine, l'ultimo evento di BIUMOR sul primo conflitto mondiale è pensato per i ragazzi degli istituti scolastici e svolgerà il 9 aprile, alle ore 10, al Multiplex Giometti. Gli studenti saranno invitati a riflettere sulle ragioni e le conseguenze di quel tragico scontro internazionale guardando a quegli anni attraverso il genio Mario Monicelli e la proiezione del suo capolavoro La grande guerra

comunetolentino

MIBAC

rss facebook pinterest
youtube twitter flickr

 

Il 2017 chiama a sé l’arte umoristica nazionale e internazionale nella 29° edizione del concorso della Biennale Internazionale dell’Umorismo nell’Arte per confrontarsi su un tema declamato e attuale.

La Biennale nel 2017 ha scelto di interrogarsi su una parola d’ordine politicamente dirompente e culturalmente egemone: Onestà! Onestà!

 

 


Cookie Policy