I premiati 2007

1° Premio Regine Schmidt-Morsbach

1° Premio - 24° biennale 2007

Regine Schmidt-Morsbach

Cento prove dell'esistenza eterna dell'uomo vero

01 L’artista condensa in un’ampia immagine molto sfaccettata, quasi un grande mosaico, una notevole gamma di sfumature di esiti riferibili al tema proposto, illustrando il tutto con una forte varietà stilistica di tecniche grafiche e pittoriche.

 

2° Premio Ex-aequo Enver Kaljanac

2° Premio ex-aequo - 24° biennale 2007

Enver Kaljanac (Slovenia)

Trappola per Uomini

 

02
 
Per la irridente allusione all'aspetto ingannevole di un recente ritrovato farmacologico inteso a favorire i rapporti sessuali
 

2° Premio Ex-aequo Ettore Foschi

2° Premio ex-aequo - 24° biennale 2007

Foschi Ettore

Maschio primigenio

 

03

Per l’ardita composizione grafica, capace di alludere al tempo stesso a un legame evolutivo fra una condizione primordiale e una futura.

3° Premio Ex-aequo Shahrokh Heidari

3° Premio ex-aequo - 24° biennale 2007

Shahrokh Heidari (Iran)

Senza titolo

 

04  Per la metafora graficamente elegante intesa ad alludere alla vanità maschile.

3° Premio Ex-aequo Marek Olesky

3° Premio ex-aequo - 24° biennale 2007

Marek Olesky (Polonia)

Macho

 

05 Per l’ironico gioco grafico/verbale della parola “macho” raffigurata tramite simboli femminili.  
Premi speciali da intendersi come “SEGNALAZIONI CON MENZIONE SPECIALE PER IL SIGNIFICATIVO LIVELLO ARTISTICO E UMORISTICO”

Giorgio Perlini

Segnalazioni con menzione speciale per il significativo livello artistico e umoristico - 24° biennale 2007

Giorgio Perlini

Autoritratto allo specchio

 

06 Per la valida e funzionale sintesi grafica di un'immagine in cui la ipoteticamente soda ipertrofia muscolare di un maschio assume la reale valenza di un morbido seno femminile.

Alexey Kivokourtsev

Segnalazioni con menzione speciale per il significativo livello artistico e umoristico.

Alexey Kivokourtsev (Russia)

S.T.

 

07 Per la efficace raffigurazione della subordinazione del maschio al potere femminile sotto forma di metafora di un supereroe banalmente succube della quotidianità dei doveri famigliari.

Boligan Corbo Angel

Segnalazioni con menzione speciale per il significativo livello artistico e umoristico.

Boligan Corbo Angel (Messico)

Macho

 

08

Per la potente allusione a un destino del maschio ridotto a puro e semplice "potenziamento" sessuale del corpo femminile, espresso tramite un'immagine stilizzata di alto livello figurativo.

Myung-Lae Nam

Segnalazioni con menzione speciale per il significativo livello artistico e umoristico.

Myung-Lae Nam (Corea del Sud)

S.T.

 

09 Per la sottile allusione a un ruolo maschile assolutamente subordinato a quello femminile,  raffigurato in un uomo ridotto a puro sostegno di un accessorio da donna, qual è una scarpa. 

Ciro Stajano

Segnalazioni con menzione speciale per il significativo livello artistico e umoristico.

Ciro Stajano

Un uomo offuscato

 

10 Per la lieve ironia costituita dalla trasformazione di un celebre simbolo maschile in uno  corrispondente, al femminile. 

Alfredo Sabat

Segnalazioni con menzione speciale per il significativo livello artistico e umoristico.

Alfredo Sabat (Argentina)

David & Venus

 

11 Per il gioco ironico della ibridazione di parti e di aspetti fra due celebri immagini plastiche del mondo classico (David e Venere).

Pelayos Alex e Pepe

 

Segnalazioni con menzione speciale per il significativo livello artistico e umoristico.

Pelayos Alex e Pepe (Cile)

S.T.

 

12 Per la equilibrata, amabile e stilizzata raffigurazione di un “mondo” in cui al maschio rimane solo un ruolo subalterno. 

Ivo Janakiev

Segnalazioni con menzione speciale per il significativo livello artistico e umoristico.

Ivo Janakiev (Bulgaria)

Vizio al cuore

 

13 Per la bella sintesi grafica capace di esprimere metaforicamente una debolezza maschile. 

Claudio Antonio Gomes

Segnalazioni con menzione speciale per il significativo livello artistico e umoristico.

Claudio Antonio Gomes (Brasile)

S.T.

 

14 Per la cupa allusione a un futuro in cui l’uomo sarà ridotto a pura merce alimentare. 
rss facebook pinterest
youtube twitter flickr

 

Il 2017 chiama a sé l’arte umoristica nazionale e internazionale nella 29° edizione del concorso della Biennale Internazionale dell’Umorismo nell’Arte per confrontarsi su un tema declamato e attuale.

La Biennale nel 2017 ha scelto di interrogarsi su una parola d’ordine politicamente dirompente e culturalmente egemone: Onestà! Onestà!

 

 


Cookie Policy

 

comunetolentino

MIBAC