CdR30anni_800x

 



11 luglio - 6 ottobre 2013
Castello della Rancia: h. 9.00-13-00; 15.00-19.00.

Tutti i giorni, lunedì escluso.

 

Info | Pronto museo |  tel. 348 0883989

 

 

 

 

 

Compagnia della Rancia 1983-2013: trent'anni di spettacoli

Inaugurazione: 11 luglio | ore 18,00 | Castello della Rancia
 

Un viaggio nel teatro musicale italiano, da Tolentino ai più importanti palcoscenici, tra foto, costumi e scenografie.

 

compagniadellarancia

 

Nel 2013 Compagnia della Rancia festeggia 30 anni di attività, iniziata nel 1983 con i primi spettacoli di prosa ed esplosa poi dal 1988, seguendo la passione del direttore artistico Saverio Marconi, con i grandi musical internazionali tradotti in italiano e opere originali come Pinocchio.
Con oltre 40 produzioni all’attivo, più di mille persone impiegate (553 artisti e oltre 500 tra tecnici, musicisti, creativi e addetti alla produzione), Compagnia della Rancia ha contribuito in modo determinante alla divulgazione del teatro musicale e alla creazione di un nuovo “mercato” in Italia, raggiungendo significativi risultati in termini di pubblico e critica.
Nel salone del secondo piano del Castello della Rancia, da cui prende il nome la Compagnia , l’11 luglio inizia così un viaggio nel teatro musicale italiano.
La mostra, organizzata dal Centro Teatrale Sangallo - la scuola di teatro fondata e diretta da Saverio Marconi a Tolentino nel 1980 e da cui nel 1983 è nata la Compagnia della Rancia - è il risultato di un intenso lavoro di recupero degli archivi e dei magazzini, per immergersi – tra grandi star, elementi di scenografia e sfarzosi costumi – nelle magiche atmosfere del teatro musicale.
L’allestimento, curato dallo scenografo Gabriele Moreschi con la collaborazione del laboratorio di scenografia della Compagnia della Rancia, svelerà, attraversando trent’anni di produzione teatrale, tutte le fasi dell’allestimento di uno spettacolo, dai bozzetti preparatori alla costruzione delle scenografie e al lavoro di sartoria fino all’apertura del sipario.
Il progetto grafico, la digitalizzazione e la scelta dei materiali d’archivio, a cura di Anna Ciottilli, Sara Maccari e Stefania Sciamanna per Spettacoli Internazionali, cercheranno di ricostruire le tappe fondamentali attraverso centinaia di fotografie di scena e scatti inediti.
La realizzazione della mostra è possibile grazie due significative collaborazioni: la prima è quella con la Fondazione Carima, a testimonianza del profondo legame con il territorio e con il suo prezioso tessuto culturale, imprenditoriale e sociale che nel corso degli anni ha contribuito allo sviluppo dell’attività teatrale della Compagnia, promuovendo l’immagine della creatività e dell’eccellenza da sempre contraddistingue la provincia di Macerata.
La seconda è quella con Frigoriferi Milanesi, luogo di incontro e di scambio dedicato all’arte e alla cultura, che – oltre a Open Care – Servizi per l’arte, la prima realtà europea a integrare tutte le attività necessarie alla gestione, conservazione e valorizzazione delle opere d’arte - ospitano mostre, incontri, eventi, presentazioni, spettacoli, proiezioni e concerti e sono diventati sede di varie realtà che, con caratteristiche diverse, operano a favore dell’arte e della cultura in ambito nazionale.

 

Con il patrocinio di     mibac          provincia_mc          comune_tolentino

 

comunetolentino

MIBAC

rss facebook pinterest
youtube twitter flickr

 

Il 2017 chiama a sé l’arte umoristica nazionale e internazionale nella 29° edizione del concorso della Biennale Internazionale dell’Umorismo nell’Arte per confrontarsi su un tema declamato e attuale.

La Biennale nel 2017 ha scelto di interrogarsi su una parola d’ordine politicamente dirompente e culturalmente egemone: Onestà! Onestà!

 

 


Cookie Policy